7 consigli per scrivere un post (quasi) perfetto per Google

7 consigli per scrivere un post (quasi) perfetto per Google

Esiste il post perfetto? Ovvero quello che ‘spacca’ su Google? Beh, in linea di massima sì.

Certo, bisogna premettere alcune cosette essenziali affinché un contenuto sia amico dei motori di ricerca: occorre che sia inserito in un’ambiente in cui non solo ci sono tanti altri post SEO friendly ma che sia presente da un po’ sulla rete (più il dominio – www.nomedelsito.it – è antico, meglio è) e che, magari, sia finito nella cerchia di Google News e apprezzato da Discover. Ciò perché una rondine non fa mai primavera ma ci vuole uno stormo…

Scritto ciò, i requisiti che ritengo essenziali non sono frutto di letture di libri del settore ma dell’esperienza sul campo: battaglie che durano da anni, post dopo post, link dopo link. Le teorie, infatti, hanno spesso lo stesso difetto: l’ottimismo. Come se ci fossero in giro delle ‘formulette magiche’ da applicare a qualsivoglia contenuto per diventare il re delle prime pagine di Google. No, non è così. Il sito deve acquisire qualità e quantità, due misure che devono viaggiare di pari passo.

Da un lato, infatti, non basta ‘vomitare’ una miriade di post per finire nelle grazie del sito di Mountain Views; dall’altro non serve neanche scriverne pochi ma con uno stile impeccabile e con contenuto al 101% originale. Insomma, ci vuole perseveranza, pazienza e tempo per mettere su un sito che possa generare un discreto traffico organico.

Walter Giannò
Scritto da Walter Giannò