Non sono un trader e non ho la capacità economica per avventurarmi in un campo così speculativo e rischioso. Ieri notte, però, quando è stato diffuso il comunicato sulla costituzione della Super Lega, la prima cosa che ho pensato è che, all’apertura della Borsa, il titolo della Juventus avrebbe fatto il botto.

Infatti, com’era prevedibile, dopo l’annuncio della nascita della competizione, stamattina il titolo della squadra bianconera ha avuto un netto rialzo, guadagando il 13,4% a 0,88 euro alle 12.43. In controtendenza, invece, la Roma (-1,22% a 0,28 euro), mentre la Lazio sale dell’1,23% a 1,15 euro, fuori dal progetto.

Intanto, è sempre di oggi la contromossa del Comitato Esecutivo dell’UEFA che, all’unanimità, ha approvato la formula della nuova Champions League a 36 squadre, a partire dalla stagione 2024 – 2025.

A riferirlo è la ESPN, dando conto dell’incontro di Montreaux, in Svizzera, attualmente in corso, che ridisegna così la massima competizione calcistica per club. Ogni squadra giocherà, quindi, 10 partite nel suo gruppo eliminatorio, anziché sei, prima di passare a un sistema a eliminazione diretta a 16 squadre nella seconda metà della stagione.

Tuttavia, se dovesse andare in porto il progetto Super Legue, la nuova Champions League sarebbe mutilata dalle squadre più forti e rischierebbe di finire in secondo piano.

ISCRIVITI ALLA PAGINA FAN DELLA SUPERLEAGUE SU FACEBOOK

Rispondi